Sarà un percorso difficile

Continua il percorso rosa iniziato quest’anno per l’A.S.D. Maserà.
Considerando che l’avventura è tutta nuova, è normale che non si possa pretendere più di tanto a livello risultati di gara. Il nostro gruppo è composto da 22 giocatrici che provengono da esperienze totalmente diverse e già trovare una sintonia in spogliatoio è un grande passo in avanti.
Bisogna dare il merito a tutte le ragazze, che hanno saputo oltrepassare i limiti dettati dalle differenze, valorizzando invece ciò che poteva essere il punto d’unione: la passione per il calcio.
Il Mister è davvero contento e ripete continuamente che il vero campionato è già stato vinto: dal lato umano è stato fatto un capolavoro, il gruppo pian piano si sta consolidando e si cominciano ad intravvedere delle buone intese.
Certo, non è tutto oro ciò che luccica, anche da noi ci sono difficoltà ed incomprensioni che potrebbero rovinare tutto, basterebbe parlare un po’ di più e cercare la soluzione invece di arroccarsi dietro finti problemi. Tutta la squadra deve capire che in meno di un mese è stato fatto un lavoro pazzesco tale da evidenziare di già qualche piccolo gioiello.
Da qui si può solo migliorare ma tutti devono essere disposti a fare sacrifici.
Purtroppo i risultati nel rettangolo di gioco sembrerebbero dare torto allo staff tecnico, le batoste prese in coppa ed in campionato non sono state leggere.
Infatti bisogna sottolineare che è iniziata con una roboante sconfitta l’avventura della nostra squadra Femminile che domenica 29 settembre ha esordito nel campionato Eccellenza in trasferta a Villafranca Padovana.
Il risultato certo non lascia spazio alla fantasia, quel sonoro 7 – 1 lascia capire la reale situazione ed evidenzia il gap tecnico tra le due squadre, eppure al termine della partita si sono visti i volti delle giocatrici pieni di soddisfazione. Anche il mister era sereno e fiducioso, cosciente dell’enorme crescita che sta facendo la sua squadra. “Oggi le ragazze hanno dimostrato di saper giocare a calcio, si sono rese pericolose e non si sono mai arrese nonostante fosse evidente che stavano giocando contro una squadra molto forte e ben organizzata”.
La partita aveva preso subito una brutta piega quando al 12’ del primo tempo un contropiede avversario ha propiziato il gol del vantaggio della squadra ospitante.
Nel secondo tempo sono emerse le doti delle nostre rosso-blu dando inizio a qualche bella azione di gioco. Il gol della bandiera, siglato dall’implacabile Lia Frizzarin, ha coronato ciò che è stato il frutto di una partita giocata fino alla fine senza mai arrendersi.
Non c’è stata la vittoria ma c’è la consapevolezza di essere una squadra molto giovane e dalle grandi potenzialità future.
Forza A.S.D. Maserà.

Vuoi tenerti informato sui nuovi articoli?
Articoli recenti