Amichevole di lusso al Negroni di Maserà

Amichevole di lusso quella disputata nel campo sussidiario a Maserà di Padova tra le giovani Juniores del Vicenza e le nostre irriducibili calciatrici rossoblu.
E’ stata un’emozione doppia ospitare una squadra così blasonata, ricca di esperienza e di vivacità, guidata da un grande allenatore e, tra le altre, da una dirigente di indiscutibile valore.
Si è presentata, infatti, con il suo modo di fare pieno di umiltà e di illuminante simpatia, la sorella di Roberto Baggio, con la quale abbiamo avuto il piacere di discutere e scambiare qualche buona opinione, sia sulle squadre che stavano giocando in campo che sul panorama calcistico in generale.
Anche questo fa esperienza e, per noi che siamo una squadra totalmente nuova, avere contatti così importanti è sicuramente un onore.
La partita è iniziata con un ritmo completamente diverso tra le due squadre, le vicentine avevano il pieno controllo del gioco e si sono fatte notare subito per la frizzantezza delle loro giocate, per la precisione dei loro passaggi e per la piacevole sintonia della loro intesa. Ciò nonostante le nostre beniamine non hanno certo lasciato ogni speranza, anzi, hanno cercato di tenere alto il proprio valore fermando, per quanto fosse possibile, l’arrembaggio biancorosso.
Dopo i primi minuti le nostre ragazze avevano preso le misure giuste contro le inarrestabili avversarie fermando il gioco nel punto nevralgico avversario, costringendo la numero 10 vicentina, marcata in modo magistrale da Fuskovà, a fare gli straordinari.
Obiettivamente il risultato del primo tempo ( 0 – 5 ) rispecchia quello che è stata la gara, una netta supremazia delle giovani U19, ma chi ha visto la partita non era deluso dalla prestazione delle nostre calciatrici, anzi gli apprezzamenti non sono mai venuti a mancare.
Durante l’intervallo ci si sono schiarite le idee, si è capito che il valore tecnico delle avversario era nettamente superiore ma proprio per questo bisognava rientrare in campo con una marcia in più.
E’ stato proprio così, Fuskovà ha marcato strettamente la numero 11 vicentina in quanto la numero 10 era uscita. Ed è proprio grazie al sacrificio del nostro mediano che sono state possibili alcune grandi giocate rossoblu. Borgato G. infatti è stata leggermente favorita nel suo gravoso impegno e si è fatta apprezzare per gli anticipi sulle avversarie e soprattutto per aver propiziato qualche bella azione.
Il secondo tempo ha dato modo di far notare che il Maserà non è una squadra disposta a mollare, ma i ritmi di gioco sono stati tali da far cedere fisicamente tutta la squadra. Dopo il ventesimo del secondo tempo si sono notati i primi cedimenti subendo anche qualche rete inaspettata ma dopo il trentesimo la nostra squadra ha subìto la foga vicentina tanto da lasciare troppi spazi alle attaccanti.
Anche il secondo tempo ha fatto incassare al nostro portiere la bellezza di 5 gol, ma il mister è sempre più cosciente che la sua squadra sta mettendo le basi per fare grandi cose in futuro.
Un ringraziamento speciale va al Vicenza al quale possiamo solo ripetere che è stato un vero onore aver giocato contro una squadra di grande valore come la loro.
E adesso occhi puntati al campionato perché domenica prossima ci aspetta una partita importantissima.
Forza Ragazze.

Vuoi tenerti informato sui nuovi articoli?
Articoli recenti